GIMAR Basket Lecco-Gagà Milano Orzibasket 72-80

12132386_10207540736577500_8428296991130716055_o

Dopo Udine nuova sconfitta per la GIMAR, battuta in casa dall’altra corazzata del girone, ovvero i bresciani dell’Orzibasket. Non bastano le doppie doppie di Balanzoni (11 punti più 12 rimbalzi, oltre a 7 stoppate date) e di uno stratosferico Mascherpa (27 punti più ben 10 falli subiti) e nemmeno un ottimo primo tempo chiuso avanti di cinque lunghezze. Orzinuovi passa grazie alla prova maiuscola delle sue guardie: Bona (29 punti col 50% dal campo, 10 rimbalzi, 8 assist e 39 di valutazione) e Motta (20 punti col 62% dal campo). Si registrano, però, segnali positivi rispetto ad Udine sia a livello di squadra che di singoli. Lecco è rimasta in gara per tutta la partita mostrando un’ottima pallacanestro, specie nel primo periodo, e i pivot si sono fatti sentire sotto canestro con rimbalzi e punti, a cospetto di un giocatore del calibro di Rudy Valenti (ex Cantù in serie A e nazionale), senza eccedere nei falli (Piunti out a gara praticamente finita). D’altro canto continuano a mancare i punti dalla panchina, solo i due di Todeschini, e pesa la scarsa percentuale di realizzazioni da tre (solo il 16%).

Fino alla metà del primo quarto la gara è tiratissima, con le due squadre che ribattono colpo su colpo. Poi Lecco prova a scappare concedendo solo tre punti ad Orzinuovi con un’attenta difesa e il grande lavoro di Piunti e Balanzoni sotto le plance. Il parziale di 13-3, suggellato dal fallo più canestro di Mascherpa, dice 24-15 alla prima sirena. Nel secondo quarto Orzinuovi rientra in partita, dapprima con la tripla di Bona e il canestro di Cantone (26-20 a 8,17), poi coi tre punti di Bona e il 2/2 dalla lunetta di Mazzucchelli, inframezzati dal canestro dell’onnipresente Mascherpa, per il minor vantaggio di Lecco nel primo tempo (28-25 a 4,15). I blucelesti, però, non demordono e grazie al 2/2 da due di Piunti e ai tre punti di Balanzoni vanno all’intervallo sul 37-32.

La ripresa si apre subito con lo 0-7 di Orzinuovi, firmato dai due punti di Valenti e dai cinque di Motta, che significa sorpasso ospite (37-39 a 7,52). Ma Mascherpa e Dagnello non ci stanno e Lecco opera subito il controsorpasso (41-39 a 6,47). La partita si fa vibrante e le due squadre non si distanziano mai per più di tre punti, fino a quando Motta infila una tripla impossibile e Bona fa 49-54 (a 2,57). Lecco smette di segnare e due “bombe” dei soliti Motta e Bona scavano il solco a fine periodo (51-60). Nell’ultimo quarto Lecco non si arrende e si rifà sotto grazie a Piunti e al 2+1 di Mascherpa, per il “meno sei” (56-62 a 8,02). Lo stesso Mascherpa avrebbe la palla del “meno tre”, ma la sua tripla viene risputata dal ferro e Orzinuovi ne approfitta mettendo una grossa ipoteca sulla gara coi cinque punti di Valenti e il canestro di Bona per il “più tredici” (56-69 a 5,58). Ma Lecco è viva e, concedendo solo tre punti all’avversario in quasi quattro minuti, rientra fino al “meno quattro” grazie ai cinque di Piunti e ai 7 di Mascherpa (68-72 a 2,04). Bona, però, non ci sta, e risponde come meglio sa fare: tripla del “più sette” Orzinuovi. Partita chiusa? No, perché Dagnello ripaga della stessa moneta e a un minuto e mezzo dalla sirena finale Lecco è ancora a “meno quattro” (71-75), con la palla del 74-75 ancora nelle mani della guardia numero 3. Stavolta, però, sbaglia e i falli sistematici non cambiano la sostanza: 72-80 per gli ospiti. Orzinuovi tiene il passo dell’avversaria principale Udine con due vittorie su due, mentre Lecco resta ferma a zero punti. Prossimo appuntamento, in anticipo, sabato 10 a Firenze contro la Fiorentina Basket Scandicci alle ore 21,15.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...