GIMAR Basket Lecco-RimaDesio 70-57

12132595_10207617950587802_3298060401387112907_o

Tra tutti i bei momenti del pomeriggio lecchese, forse, l’istantanea migliore è quella che ritrae l’applauso a braccia alzate di coach Massimo Meneguzzo sotto la tribuna di un “Bione” finalmente decisivo. La GIMAR Basket Lecco dell’entusiasta presidente Antonio Tallarita vince, convince e diverte contro la RimaDesio degli ex Novati, Gallazzi e, soprattutto, dell’ex capitano Andrea Negri. Lecco, così, ottiene la seconda vittoria consecutiva con meno di 60 punti subiti, raggiungendo proprio i brianzoli a quota quattro punti in classifica.

Il quintetto bluceleste parte forte e dopo 1’45” è gia 6-0 con la tripla di Piunti e il canestro più fallo di Mascherpa. Desio risponde subito con la sospensione di Novati e la tripla di Negri, prima del nuovo allungo dei padroni di casa grazie alla tripla di Mascherpa per il 10-5 di metà primo quarto. A questo punto Lecco va in black-out e Desio la stordisce con un parziale di 13-0 firmato dai sette punti di Politi, dominatore nel pitturato nel primo tempo, dal “gioco da tre” di Novati e dalla tripla di Corno per il 10-18 a 1’08”. Lecco risponde col solito Mascherpa e con Piunti, prima del “più sei” per Desio firmato da Quartieri sulla sirena (14-20). Il secondo quarto si apre con un’altra partenza sprint della GIMAR, che torna a contatto grazie a un’altro canestro con fallo subito di Mascherpa e con i due punti di Balanzoni, ma Negri non ci sta e infila la tripla del 19-23 a 7’04”. La partita è bellissima e Lecco torna a “meno uno” grazie ai cinque punti consecutivi del ’96 Siberna, prima di tornare al massimo svantaggio accumulato fin lì, “meno sei”, frutto della terza tripla di Negri e del canestro “da due” di Novati (24-30 a 2’32”). Lecco dimezza lo svantaggio col 2/2 dalla lunetta di Piunti e la prima tripla della gara di Dagnello, ma è un’altra tripla di Corno a spezzare la rimonta dei ragazzi di Meneguzzo per il 30-33 dell’intervallo.

Il secondo periodo si apre malissimo per i padroni di casa che subiscono lo 0-5 di Desio che significa “meno otto” (a 8’48”), ma non mollano e il parziale di 12-4 griffato dai sei di Mascherpa, i due a testa per Todeschini e Piunti e la tripla di Dagnello, inframezzati dai quattro punti di Politi, porta la gara in parità assoluta con 3’42” sul cronometro da giocare (42-42). Desio si scioglie: l’ex più atteso Negri, nel momento decisivo, smette di trovare il canestro con facilità (solo cinque punti nel secondo tempo dopo gli 11 del primo) e Politi, fin lì decisivo, prima si infortuna al gomito e poi da terra scalcia Balanzoni. Il fallo antisportivo fischiato contro il pivot desiano, però, non viene sfruttato nel migliore dai modi da Lecco che con Balanzoni fa 0/4 ai liberi, ma è ancora una volta Todeschini ad allungare per il “più sette” di fine terzo quarto (51-44). Nell’ultima frazione Lecco non abbassa i ritmi e trova subito la doppia cifra di vantaggio con Dagnello e Balanzoni dopo poco più di un minuto (56-46), ma Desio è viva e col canestro e fallo di Colombo e la tripla di Negri ritorna sotto (56-52 a 7’28”). Poi è il festival delle triple: a Dagnello risponde Quartieri, a quest’ultimo Todeschini per il 62-55 a quattro minuti dall’ultima sirena. E’ il parziale di 6-0 in favore di Lecco, sommato alla quinta stoppata personale di Balanzoni, che fa scattare in piedi i tifosi lecchesi per la meritatissima standing ovation, a chiudere la gara in favore di Lecco (68-55 a 1’20”). I due punti di un volenteroso Brambilla sanciscono il 70-57 finale.

Prossimo turno domenica 25 al PalaRavizza di Pavia (via Treves) contro la Edimes Pavia di coach Garetto. Inizio della gara alle ore 18,00.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...