RIMADESIO-GIMAR Basket Lecco 70-77

12631381_10208301239869607_4071150291248117182_n (1)

Un’ottima GIMAR sbanca Desio 70-77 (2-0 scontri diretti), cogliendo una vittoria dalla doppia importanza perché le permette di issarsi al sesto posto solitario (in attesa del risultato di Vicenza impegnata a San Giorgio questa sera) e di superare una squadra che ha nel suo uomo migliore Negri (top scorer con 16 punti), cresciuto dal Basket Lecco ed ex capitano bluceleste per sei stagioni. Gli uomini di coach Meneguzzo vincono la partita in area, dove non solo segnano più degli avversari (36-30) ma soprattutto dominano a rimbalzo (41-29), stritolando Politi nella morsa letale degli ottimi Balanzoni (16 punti e 13 rimbalzi) e Piunti (14 punti e 8 rimbalzi). Sontuosa la prestazione di capitan Mascherpa, che si conferma uno dei migliori realizzatori del campionato con 27 punti.

L’avvio è favorevole ai padroni di casa, con l’ex Gallazzi che colpisce subito dall’arco e Lecco che fatica a trovare il canestro: appena 6 i punti segnati quasi a metà della prima frazione (9-6). Poi, il parziale di 11-0 aperto dagli unici due punti di serata di Dagnello e chiuso da uno scatenato Balanzoni a 1’12” (9-17). L’ex Negri prova a suonare la carica con la prima tripla di serata, ma il 2/2 di Piunti e la sospensione di Siberna regalano un significativo vantaggio a Lecco che chiude sul 12-21 il primo periodo. Nel secondo quarto la GIMAR prova a piazzare il colpo decisivo, coi 5 punti a testa di Freri e Piunti, i 7 di un incontenibile Mascherpa e il solito Balanzoni presente sia in attacco che in difesa. Il divario si fa ampio a quasi 6′ di gioco: 24-40. Ma Desio non capitola e diventa un rullo dall’arco: le triple Quartieri, Negri e Corno firmano il 9-0 a 1’49” che riporta a “meno sette” i brianzoli. Dall’altra parte la schiacciata di Balanzoni dà respiro a Lecco, ma è ancora Corno a rispondere con la tripla che manda all’intervallo sul 36-42.

Nel secondo tempo Lecco parte benissimo: tripla di Mascherpa, 2/2 dalla lunetta di Piunti e canestro di Balanzoni per la nuova confortante doppia cifra di vantaggio (36-49 a 8’37”). Ma Desio, ancora una volta, non va al tappeto: contro-parziale di 11-0 suggellato dalla schiacciata di Gallazzi per il “meno due” a metà tempo (47-49). Lecco prova a reagire dallo choc con Mascherpa, Balanzoni e Todeschini ma Corno e Politi e Gallazzi portano Desio a una sola lunghezza di svantaggio, prima che Mascherpa trovi il canestro del “più tre” che dà respiro a Lecco a 10′ dalla fine (56-59). L’ultima frazione si apre con la “bomba” siderale dell’ottimo Gallazzi (14 punti e 5 rimbalzi), che segna la parità assoluta, e l’errore da tre di Negri che potrebbe cambiare l’inerzia della partita. Lecco, così, ne approfitta subito con un parziale di 7-0 chiuso da una tripla “impossibile” di Mascherpa per il 59-66 a 6’17”. Desio spreca dalla lunetta (1/4 tra Politi e Quartieri), ma grazie al solito Gallazzi resta a galla, prima che Siberna e Balanzoni diano la spallata decisiva alle residue speranze brianzole (64-72 a 2’21”). I falli sistematici nel finale non cambiano la sostanza: Todeschini e Siberna sono glaciali e Lecco vince lo scontro diretto per i playoff 70-77.

 

Prossimo appuntamento domenica alle 18 contro la EDIMES Pavia (14 punti): GIMAR Basket Lecco-EDIMES Pavia.

Annunci

Under 16 – 13^ di andata: GS Casoratese – Basket Lecco 70-87

12615764_834154820028190_2138753360142150057_o

Che vittoria! Ottima prestazione per il gruppo 2000/01 per tutto l’arco dei 40 minuti sul campo di Casorate Sempione contro la migliore squadra incontrata nel girone di andata, caratterizzata sia da buone individualità tecniche (7 triple segnate da 5 diversi giocatori) sia da tanta intensità in un efficace gioco di squadra.

La partenza ospite è letteralmente a razzo: nella metà campo offensiva tutti i ragazzi in campo mostrano buone giocate sia nelle situazioni di 1c1 sia nell’intento di provare a trovare sempre il compagno più libero (15-9 al minuto 5). Casorate resta a galla grazie ai buoni polpastrelli di Memelli (10 punti nel quarto), ma i lecchesi sono abili ad aprire il campo con buone conclusioni anche in transizione e sorpassando la pressione a tutto campo di casa (20-30 al minuto 10). Nel secondo periodo Casorate non ci sta e si avvicina con il tiro da lontano, il canestro per i lecchesi si stringe un po’ e i ragazzi padroni di casa ringraziano arrivando al -4 dell’intervallo (36-40).

Dopo la pausa lunga, Lecco dimostra di esserci e di non mollare la presa, Colosimo continua a segnare con continuità e in tutti i modi (20 i punti a referto nella seconda parte di gara), ma è la  determinazione di Ghirlandi e compagni che viene a galla e porta il +10 di fine terzo quarto, firmato dalla tripla allo scadere da 9 metri di Molgora (49-59). Nell’ultimo periodo Casorate tenta il tutto per tutto e, complici troppe palle perse lecchesi, Memelli con 2 bombe e 10 punti in 5 minuti porta i compagni fino alla parità a 65 del minuto 35: Lecco non si scioglie ma, al contrario, mette all’angolo i varesini con un 22-5 devastante che chiude la gara e mette in risalto una prestazione che deve essere il più classico dei trampolini di lancio.

Da aggiungere la doverosa nota di merito per l’arbitro di giornata Premazzi, veramente abile nell’amministrare una partita tutt’altro che facile.

 

Campionato Under 16 Elite – 13^ giornata di andata
GS Casoratese – Basket Lecco 70-87 (36-40)

Casorate: Venezia 2, Magni, Bardelli 3, Pandolfi 13, Belvisi 5, Memelli 24, Chiarelli 15, Giuliato2, Protti ne, Dalla Costa 1, Besana 4, Tomasini 1. All. Anilonti-Chiarelli
Lecco: Valsecchi ne, Perillo 4, Castagna 2, Monte, Cappello 8, Ghirlandi (K) 12, Lomasto, Molgora 14, Marchesi 16, Cianci, Colosimo 31, Goretti ne. All. Monti-Riva

Note:
TL -> CA: 12/20 – BL: 25/30
T3 -> CA: 7 (2 Memelli e Chiarelli; 1 Bardelli, Pandolfi e Belvisi) – BL: 4 (3 Colosimo e 1 Molgora)
FF -> CA: 26 – BL: 22

Arbitro: Premazzi

Prossimo turno: sabato 30 gennaio alle ore 17:00 presso il centro Sportivo del Bione di Lecco, si gioca la prima gara di ritorno contro UCC Casalpusterlengo.

Gli avversari di sabato: RIMADESIO Desio

image

Dopo la vittoria in extremis su Firenze, ci aspetta la trasferta più corta della stagione, all’Aldo Moro di Desio nell’anticipo serale delle 21. I brianzoli sono una delle squadre più in forma del campionato con 4 vittorie nelle ultime 5 gare (di cui 3 chiuse in doppia cifra di vantaggio) e, come noi, navigano in piena zona playoff (completa il terzetto a quota 20 punti Vicenza). Buoni i numeri, sia in attacco che in difesa: 69,2 sono i punti segnati a partita, col 46% da due, il 38% da tre (i migliori dall’arco al pari di Udine) e il 76% dalla lunetta (i migliori al pari di Moncalieri), mentre 68,3 sono quelli concessi agli avversari. Inoltre, i bluarancio sono la seconda squadra che cattura meno rimbalzi (32,2) e la seconda che perde meno palle (appena 12,3).

La colonna portante della squadra di coach Davide Villa è sicuramente Filippo Politi, miglior giocatore del girone per valutazione (22,1) con 16,5 punti (56% da due) e 7,4 rimbalzi a partita. Parecchi sono anche i falli subìti dal pivot (6,5), efficace nel trasformali in punti con l’87% dalla lunetta. A fargli compagnia sotto le plance il miglior tiratore da tre del campionato: l’ex Lecco Edoardo Gallazzi, ala grande da 10,4 punti (col 56% dall’arco) e 4,2 rimbalzi a partita. Completa il quintetto-tipo il pacchetto di esterni composto da Gatto, Quartieri e Negri: il primo, playmaker classe ’94, viaggia a 4,4 punti e 2 assist a partita; il secondo, esperta guardia classe ’87, segna 10,9 punti e distribuisce 2,6 assist a partita; il terzo, nostro ex capitano per sei stagioni, è il quarto miglior realizzatore da tre del girone col 47% e porta in dote 11,9 punti a partita. Completano il roster l’altro ex Lecco Novati (in forse per infortunio), playmaker da 6,4 punti, 3,9 rimbalzi e 2,5 assist a partita, la guardia Corno (8,9 punti), il pivot Colombo (1,6 punti e 2,6 rimbalzi) e i giovani in rampa di lancio Esposito (ala grande classe ’97 da 5,1 punti e 4,9 rimbalzi in 17′ di utilizzo) e Mazzoleni (ala piccola classe ’98).

All’andata finí 70-57 per noi, grazie ai 40 punti in tre di Mascherpa, Dagnello e Piunti.

 

Appuntamento, dunque, sabato sera alle 21 all’Aldo Moro di Desio (via San Pietro 1): RIMADESIO Desio-GIMAR BAsket Lecco.

GIMAR Basket Lecco-Fiorentina Basket 72-70

12628348_10208256102901211_4665345275070999014_o

E’ un buzzer beater di Andrea Dagnello a far esplodere il “Bione” al termine di una gara complicatissima per la GIMAR, risolta dal suo uomo migliore (top scorer con 22 punti) all’ultimo respiro. A farne le spese un’ottima Fiorentina, che ha condotto il risultato praticamente per tutta la partita trascinata da Momo Tourè (19 punti e 9 assist). Con il 72-70 finale Lecco resta agganciata al gruppo delle prime, a “più sei” sul nono posto in ottica playoff e a “più otto” sul dodicesimo in ottica salvezza, l’obiettivo primario.

L’avvio è favorevole agli ospiti: “più sei” dopo 3′ con la seconda tripla di serata di Caroli che segna il 4-10. Poi, il parzialone di 13-4 suggellato dalla tripla di Dagnello a 3’57” che significa il primo vantaggio per Lecco. Firenze, però, è squadra tosta e coi cinque punti consecutivi di Tourè e la “bomba” di Lasagni opera il controsorpasso, prima che uno scatenato Dagnello riporti Lecco di nuovo a contatto al termine del primo quarto (22-23). All’inizio della seconda frazione Firenze rimette un possesso di vantaggio tra sè e Lecco con la tripla del giovane Facchino, prima del ping pong che sposta di continuo il risultato dal “più quattro” al “più due”. A 47” dall’intervallo, però, è ancora Dagnello a operare il sorpasso, ma il 2/2 dalla lunetta di Lasagni porta nuovamente avanti i viola a 20′(37-38). Da segnalare l’ottimo di ingresso di Brambilla, autore di 4 punti nel secondo quarto.

Nei primi 2′ del secondo tempo Firenze ritenta l’allungo, glaciale dalla lunetta col 2/2 di Lenti e il 3/3 di Bianchi per il nuovo “più sei” (37-43). Todeschini e Mascherpa riportano sotto Lecco, ma Tourè è implacabile e con 7 punti consecutivi regala a Firenze il massimo vantaggio della partita: 43-50 a 5’38”. L’effetto è la pronta reazione dei blucelesti che con un parziale di 8-0, firmato Piunti, Dagnello, Todeschini e Balanzoni, rimettono la testa avanti (51-50 a 3’42”), prima che Firenze costruisca un nuovo vantaggio grazie ai molti viaggi in lunetta e alla tripla di Caroli che vale il 53-58 a 50” dalla penultima sirena. Il benaugurante (visto quello che succederà 10′ più tardi) buzzer beater dalla distanza di Mascherpa rende lo svantaggio meno pesante per Lecco a 30′ (56-59). Nell’ultimo periodo sale la tensione e gli attacchi si bloccano: a 6’28” dalla fine si registra a referto un solo canestro, quello dell’infaticabile Tourè che dà respiro alla Fiorentina (56-61). Il canestro con fallo subìto di Piunti sembra dare la scossa decisiva alla GIMAR, ma Lasagni dall’arco risponde subito, seguito a ruota da Todeschini che mantiene Lecco a contatto (62-64 a 5’51”). Poi, sale in cattedra Dagnello: tripla e sospensione del nuovo vantaggio a 3’05” dalla fine (67-66). Due liberi di Tourè e un canestro di Di Giacomo riportano avanti i viola a 1’56”, ma il “gioco da tre” di Balanzoni vale la parità assoluta subito dopo (70-70 a 1’43”). Così, si arriva al momento clou della partita: infrazione di passi di Tourè da una parte, palla persa da Mascherpa dall’altra. Poi, la tripla dello stesso play fiorentino che balla sul ferro e finisce tra le braccia di Dagnello che va a prendersi l’ultimo tiro della serata. E’ l’apoteosi al “Bione”. Finisce 72-70.

 

Prossimo appuntamento sabato sera (ore 21) per lo scontro diretto con Desio al Palazzetto Aldo Moro (Desio, via San Pietro 1) : RIMADESIO Desio-GIMAR Basket Lecco.

Gli avversari di domenica: Fiorentina Basket

12471734_1114216735263312_2960801654861499813_o

Dopo il ciclo terribile Udine-Orzinuovi ci prepariamo a ricevere al “Bione” la Fiorentina Basket Scandicci, invischiata nella zona playout ma in leggera ripresa con due vittorie nelle ultime  cinque gare. I toscani sono il terzo peggior attacco del girone con 65,5 punti segnati (44% da due e 30% da tre) e la terza peggior difesa con 74,6 punti subìti. Inoltre, sono la squadra che cattura meno rimbalzi di tutte (31,1) e la peggiore per valutazione (57). Però, al pari di Udine, sono i migliori “ladri” di palle con 8,4 recuperi a partita.

Per quanto riguarda i singoli, l’uomo di maggior spessore di Firenze è sicuramente Momo Tourè (campione d’Italia con Milano ed ex Reggio Calabria e Varese), play che viaggia a 15,6 punti e 4,6 assist a partita ed è di gran lunga il miglior realizzatore della squadra. Degni di nota anche i numeri della guardia classe ’96 Tommaso Bianchi, nonostante l’infortunio che l’ha frenato nella parte iniziale della stagione (saltò l’andata contro di noi): quinto miglior realizzatore da due col 58% e 11 punti segnati a partita. Completano il quintetto base Lasagni (8,1 punti), Caroli (11,1 punti e 1,7 recuperi) e Di Giacomo (6,8 punti e 5,7 rimbalzi). Tre le novità rispetto alla gara d’andata, che fu la nostra prima vittoria della stagione  (55-68): non ci saranno né Giampaoli, trasferitosi a Livorno, né Marusic, che ha appena rescisso il contratto che lo legava alla squadra gigliata; la novità in entrata, invece, è rappresentata da Giovanni Lenti, centro classe ’96 proveniente da Oleggio (serie B) che in queste prime 5 gare con Firenze ha prodotto 3,4 punti e 3,6 rimbalzi di media.

Appuntamento, dunque, domenica alle 18 al “Bione”: GIMAR Basket Lecco-Fiorentina Basket Scandicci.

Under 16 – 12^ di andata: Basket Lecco – Bk Valceresio Arcisate 64-44

Altra buona gara nel fresco mattutino del Palazzetto del Centro Sportivo Bione contro l’ultima della classe Arcisate, teatro della dodicesima e penultima giornata di andata per il gruppo U16 del Basket Lecco.

Dopo l’affondo iniziale grazie a un ottimo approcio e collaborazioni di squadra (8-1 al minuto 3), la strana coppia Marchesi-Cianci (14 punti in due nei primi 7 giri di lancette) indirizza i compagni e la gara nell’orientamento voluto dagli allenatori Monti e Riva, cioè quello di scappare subito via e provare a mantenere/aumentare il vantaggio durante tutto l’arco della gara. Così è, e alla prima pausa i lecchesi conducono sul 20-7. La difesa a zona pari varesina è già ben visibile ai più, e lo sarà praticamente per quasi tutta la partita: Ghirlandi e compagni non si scompongono e con pazienza cercano di mantenere l’attacco bilanciato e controllare le ripartenze ospiti fino all’intervallo (35-17).

Al rientro dagli spogliatoi, non ci sono troppi sussulti, il ritmo non decolla e i blucelesti controllano molto bene la gara nonostante le ampie rotazioni dalla panchina; a cavallo di terzo e quarto periodo parte una raffica di quattro bombe quasi consecutive (Cappello apre e chiude e in mezzo segnano da lontano Ghirlandi e Colosimo) che permette il raggiungimento del massimo vantaggio sul +26 (64-38 al minuto 38). Gli ospiti sono però abili nell’ultimo minuto a siglare un 6-0 che fa calare il sipario sul match.

 

Campionato Under 16 Elite – 12^ giornata di andata
Basket Lecco – Bk Valceresio Arcisate 64-44 (35-17)

Lecco: Perillo, Castagna 5, Monte, Colombo 1, Cappello 8, Molgora 5, Ghirlandi (K) 14, Lomasto 2, Marchesi 14, Cianci 8, Colosimo 7, Goretti. All. Monti-Riva
Arcisate: Pektovic, Marcantoni, Brignoli 15, Rega, Giaretta (K), Ricca 2, Daolio 6, Vitellaro Zuccarello 3, Bezzecchi 13, Buzzi Reschini 5. All. Antonello

Note:
TL -> BL: 13/16 – AR: 6/16
T3 -> BL: 7 (2 Cappello e Colosimo; 1 Castagna, Ghirlandi e Marchesi) – AR: 2 (Bezzecchi)
FF -> BL: 18 – AR: 21

Arbitro: Bussola

Prossimo turno: sabato 23 gennaio alle ore 16:30 presso la Palestra comunale di Casorate Sempione (VA), si gioca la tredicesima gara di andata contro GS Casoratese.

GAGA’ MILANO Orzibasket-GIMAR Basket Lecco 74-71

12540820_1049893335068839_7913581126239415373_n

Non basta un’ottima GIMAR per cogliere l’impresa al PalAmbienti di Orzinuovi. Gli uomini di coach Meneguzzo sfiorano soltanto la vittoria contro la prima della classe, cedendo in volata per 74-71. Come già capitato a Varese e Vicenza, Lecco è mancata di lucidità nel gestire il possesso della vittoria. Nonostante ciò, i blucelesti escono comunque rafforzati dal ciclo terribile Udine-Orzinuovi, con un’amalgama di squadra in crescita e sempre saldi in zona playoff, a quota 18 in compagnia di Vicenza e Desio.

L’avvio è scoppiettante: triple di Cantone, Piunti e Mazzucchelli per il 6-3 a 9’08”. Lecco annulla lo svantaggio con Mascherpa e Balanzoni e poi prova l’allungo con la prima tripla di serata di Dagnello (7-10 a 6’13”). Ma Orzinuovi non ci sta e prova a scappare col parziale di 8-0 firmato dal canestro e fallo subìto di Cantone, dai due punti di Valenti e dalla tripla di Ruggiero (15-10 a 5’02”). Poi, si scatena Dagnello con 7 punti consecutivi (saranno 16 a fine primo tempo) e Lecco torna in parità a poco più di 2′ dalla prima sirena (17-17). Un altra tripla di Ruggiero regala il minimo vantaggio ai bresciani dopo i primi 10′ (20-19). Nel secondo periodo Lecco parte fortissimo: il parziale di 2-10, suggellato dalla “bomba” di Dagnello, segna il massimo vantaggio a 6’47” (22-29). Orzinuovi prova a rientrare con l’ex azzurro Chiacig (4 punti), il primo canestro di serata dell’ottimo Perego (15 punti finali col 71%) e Ruggiero, prima della tripla siderale di Mascherpa che fa respirare la GIMAR (30-34 a 3’20”). Dopo i canestri di Motta e Valenti è ancora una tripla lecchese a respingere gli assalti dei padroni di casa, la quarta personale di Dagnello per il nuovo “più quattro” a 1’19”. Il 2/2 dalla lunetta di Perego riporta Orzi ad un solo possesso di svantaggio all’intervallo lungo: 37-39.

Nel terzo periodo, dopo 2’45”, Orzinuovi torna avanti con un parziale di 6-0 dopo la tripla in apertura di Siberna: 43-42. La partita si fa vibrante: Balanzoni e Siberna riportano Lecco in vantaggio a 6’23”, ma i biancoblu non mollano e operano il nuovo controsorpasso con la sospensione di Ruggiero a 3’22” (49-48). Ancora una volta Lecco trova la forza di reagire e con la tripla di Mascherpa e il canestro di Siberna rimette un possesso pieno di vantaggio tra sé e l’avversaria, prima di una lunga serie di errori dal campo su ambo i lati del campo. Il 2/4 ai liberi di Chiacig permette a Orzi di accorciare sul “meno due” all’ultimo mini-intervallo: 51-53. Il vantaggio di Lecco resiste per quasi 3′, quando Chiacig infila il canestro del 58-57. Poi Orzinuovi prova a sferrare il colpo decisivo con le triple di Motta e Cantone (64-58 a 5’19”), ma un contestato fallo di Ruggiero su Mascherpa – con annesso tecnico fischiato contro la guardia orceana – rischia di compromettere l’allungo. In lunetta Mascherpa è glaciale (3/3) e sull’azione successiva Todeschini infila la tripla del pareggio: 66-66 a 3’54”. A questo punto ogni possesso diventa decisivo: a Valenti risponde Piunti, ma Lecco non approfitta dello 0/2 ai liberi dello stesso pivot biancoblu. I padroni di casa, allora, volano sul “più quattro” col 2/2 ai liberi di Ruggiero (19 punti col 53% dal campo) e il canestro di Perego (72-68 a 0’42”). Partita finita? Neanche per sogno perché Mascherpa segna la tripla del “meno uno” e subito dopo Lecco recupera la palla della possibile vittoria. L’assist di Dagnello per Balanzoni a centro area è al bacio, ma il pivot lecchese preferisce l’assist per Piunti al tiro: il risultato è la persa che consegna ad Orzi la sedicesima vittoria (su 17). Dalla lunetta Perego segna il 74-71 finale.

 

Prossimo appuntamento domenica alle 18 al “Bione” per la gara contro Firenze (12 punti): GIMAR Basket Lecco-Fiorentina Basket Scandicci.