Gli avversari di domenica: BROETTO Padova

team_032275_2016_BM_VirtusPadova

Dopo lo stop per le festività pasquali si ritorna in campo domenica (ore 18) nella insidiosa trasferta di Padova. La Broetto di coach Friso, ottava in classifica a 24 punti, è in un ottimo momento di forma, come testimoniano le quattro vittorie consecutive (8 nelle ultime 10) contro avversari, tra gli altri, del calibro di Orzinuovi e Urania. I veneti segnano 68,3 punti a partita, tirando col 45% da due, col 34% da tre e col 69% dalla lunetta, mentre in difesa concedono poco più di noi con 70,4 punti a gara. Sotto canestro, sono 35,8 i rimbalzi catturati (contro i nostri 36,8), mentre nella classifica degli assist Padova è terzultima, con appena 11,3 passaggi smarcanti a partita.

Per quanto riguarda le statistiche individuali, il quintetto base è composto dal playmaker Stojkov (arrivato nel mercato di gennaio, viaggia a 11,4 punti e 3,7 assist in 7 partite giocate), dal play/guardia Canelo (10,8 punti e 3,3 assist), dall’ala piccola Schiavon (5,2 punti e 2,2 rimbalzi), dall’ala grande Crosato (10,6 punti e 7,3 rimbalzi) e dal pivot Lazzaro (9,8 punti e 4,5 rimbalzi). Entrano nelle rotazioni con un ottimo minutaggio l’ala piccola Salvato (9,1 punti e 3,5 rimbalzi in 27′) e il pivot Tuci (9 punti e 6,2 rimbalzi in 23′), oltre ai recuperati Busca (capitano playmaker che segna 1,7 punti in 12′) e Di Fonzo (ala grande da 3,3 punti e 4 rimbalzi in 15′). Completa il roster la giovane ala grande del ’97 Ferrara (3,5 punti in 12′).

All’andata al “Bione” finì con un pirotecnico 103-83, con 22 punti a testa per Piunti e Dagnello, 21 per Todeschini e 16 per Canelo.

Appuntamento, dunque, per domenica alle 18 al PalaFabris di Padova (via Ponticello 4): BROETTO Padova-GIMAR Basket Lecco

Annunci

Torneo Internazionale “Kit Under 12”

image

Un weekend pasquale all’insegna del basket e del divertimento per i nostri piccoli blucelesti. Da domani a lunedì è in programma la nona edizione del Torneo Internazionale Kit di Lissone, riservato alla categoria Esordienti Under 12 (2004 e 2005). Le gare, che vedranno la presenza di due squadre straniere quali Praga (Rep. Ceca) e Ratbeger (Ungheria), si disputeranno tra i palazzetti di Lissone (via Fermi), Seregno (via Carroccio) e Muggiò (via Montegrappa). La formula del torneo prevede quattro gironi da tre squadre: le prime due di ciascun gruppo giocheranno i quarti di finale, mentre le quattro terze si sfideranno nelle finali per il 9-12 posto.

I nostri piccoli cestisti sono stati inseriti nel girone B insieme alla Mini Olimpia 1936 Banca Centropadana e ad Agrate Brianza. Entrambe le sfide sono in calendario sabato: alle 14 contro Agrate a Lissone, alle 18 contro la Mini Olimpia a Seregno. Sia in caso di passaggio ai quarti che di arrivo al terzo posto nel girone, si ritorna in campo il giorno dopo (domenica): campi, orari e avversari si scopriranno sabato in base ai risultati. Anche le semifinali sono in programma il giorno di Pasqua. A “Pasquetta” il gran finale: prima le finali per il 5-8 posto, poi quella per il 3-4, infine la “finalona” alle ore 13.

Ecco il roster del Basket Lecco Under 12:

15 ANGHILERI TOMMASO 2004
51 BRAMBILLA LUIGI MARIA 2004
45 DE PAOLA ANDREA 2004
44 GALBIATI ANDREA WILLIAM 2005
21 GRILLI ANDREA 2004
40 LONGHI SAMUELE 2004
17 MANZONI NICHOLAS 2004
58 MARABELLI THOMAS 2005
34 MOTALLI TOMMASO 2004
43 NORA NICOLO’ 2004
27 PADILLA AIRON JAMIR 2005
6 PADILLA KELLY FRANCHESKA 2004
16 PANZERI ALESSANDRO 2004
18 PANZERI FILIPPO 2004
33 PENSOTTI PIETRO 2004
13 PIRELLI THOMAS 2004
54 SPREAFICO GIULIA 2005

Coach DANIELE FRISCO
Ass. Coach FRANCESCA FRISCO
Ass. Coach MATTEO MASTRAGOSTINO
Dirigente CATERINA RUGGIERO PAOLO GALBIATI

In bocca al lupo ragazzi!

Under 16 – 8^ di ritorno: Giov. Robur Saronno – Basket Lecco 80-81

12513890_862826497161022_6575736290325326891_notizia

Che partita! Non sono bastati i 40 minuti regolamentari per determinare la vincente di una tiratissima e bellissima gara, in una cornice altrettanto suggestiva come il palazzetto del CS Ronchi di Saronno (altro che Bione) che ha immortalato un esempio di pallacanestro giovanile a grande intensità e di buona qualità.

Gli ospiti partono in quarta come nell’ultima apparizione di Lesmo, ma in quest’occasione la palla non tarda a entrare, tanto che Marchesi e Perillo firmano il 4-9: Saronno capisce subito che lo scenario è diverso da quello dell’andata, ma riesce a fatica a contenere il moto perpetuo e gli 1c1 dei ragazzi lecchesi. Colosimo e Ghirlandi infilano più volte la retina e danno un bel margine alla prima sirena (16-24). Nel secondo periodo la gara è in equilibrio, Borroni e Dhaoui si alternano a Lomasto e Colombo (2001 in grandissima crescita), che danno consistenza alla squadra in divisa blu. Qualche disattenzione nei tagliafuori difensivi consente agli amaretti di andare in lunetta dopo i falli e a chiudere in avvicinamento la seconda frazione (34-40).

Dopo la pausa lunga, sono ancora Lomasto e Ghirlandi a fare l’andatura (40-49 al minuto 25′), ben supportati da una difesa individuale sempre più concreta. Saronno cerca di limitare i danni con Borroni ma continua a faticare a prendere le misure sui dinamici lecchesi anche alla fine del quarto (49-59). Nell’ultima frazione i ragazzi di Leva però riescono a prendere inerzia con le folate dell’ottimo Tresso (16 punti nel quarto), tornato immarcabile come nel primo tempo del 4 dicembre a Vercurago: Lecco si spaventa e non ci capisce più nulla, dal +11 (53-64 al minuto 32) finisce sotto di 1 (67-66 del 37esimo). Colosimo però non ci sta e infila 4 punti, ma Zaffaroni fa 2 su 2 ai liberi e tiene in gara Saronno: Tresso ri-sorpassa ma è Lomasto con una tripla a portare il +2 (71-73) a cui risponde Quaglia da sotto quando mancano 11″ dalla fine. Dopo il time-out di coach Monti, la difesa di Saronno concede una palla in post-alto a Colosimo che, invece di attaccare spalle a canestro, perde il possesso cercando di giocare un dai-vai con Lomasto ancora non completamente in campo dopo la rimessa. Arriva così il contro time-out di Leva e, con 8″ sul cronometro, i padroni di casa prendono un buon tiro che però non entra: è supplementare. I nuovi 5 minuti di gara sono punto a punto, in cui nessuna delle due squadre riesce a dare uno strattone alla partita. Dhaoui con la tripla spariglia il punteggio (78-77), a cui rispondono Ghirlandi e Colosimo con un tiro libero a testa dopo due falli terminali; Tresso prova a vincerla (80-79 quando mancano 2o”), ma Lecco ha la lucidità di giocare l’azione con pazienza e trovare in area Colosimo. Il calolziese cancella con gli interessi l’errore del finale di tempo regolare e firma il +1, grazie a un giro sul perno quando mancano 5 secondi, che varrà poi la vittoria. Saronno ha ancora il time-out, ma non riesce a trovare l’ultimo tiro per provare a vincere la gara.

Campionato Under 16 Elite – 8^ giornata di ritorno
Giov. Robur Saronno – Basket Lecco 80-81 (34-40; 73-73)

Saronno: Zaffaroni 3, Guillano 4, Tresso 18, Quaglia (K) 3, Romano 8, Mandelli J., Dhaoui 21, Borroni 12, Mandelli N., Veronesi ne, Turatti 11, Elli ne. All. Leva
Lecco: Valsecchi, Perillo 7, Castagna, Monte, Colombo 4, Cappello, Ghirlandi (K) 23, Lomasto 14, Molgora, Marchesi 11, Cianci 2, Colosimo 20. All. Monti

Parziali dei quarti: 16-24, 18-16; 15-19, 24-14; 7-8
Note:
TL -> SA: 20/31 – BL: 17/26
FF -> SA: 18 – BL: 25
T3 -> SA: 6 (3 Dhaoui; 1 Guillano, Romano e Turatti) – BL: 4 (2 Colosimo e Lomasto)

Arbitro: Sorrenti

Prossimo turno: domenica 3 aprile alle ore 16:00 presso il Centro Vismara di Milano, si gioca la nona gara di ritorno contro Asd Vismara.

GIMAR Basket Lecco-BANCA POPOLARE Vicenza 79-67

1918091_10208717401553389_2390249371915923783_n

Il modo migliore per festeggiare insieme ai tifosi il raggiungimento dei playoff per la seconda stagione consecutiva. La GIMAR, ancora priva di Mascherpa e Piunti, sfodera una grande prestazione contro Vicenza, battendola 79-67, e va a riprendersi il quarto posto in coabitazione con Urania e Crema (34) punti. Grazie all’ottava vittoria in undici partite, Lecco evita sicuramente l’ottavo posto e (quasi) il settimo, grazie agli scontri diretti favorevoli proprio con Vicenza. Resta aperta la lotta per il quarto e quinto posto con Urania (avversaria al “Bione” il 10 aprile) e Crema (scontri diretti a favore). Senza le due già citate bocche da fuoco, i protagonisti diventano Todeschini (15 punti e 9! assist), Balanzoni (19 punti e 10 rimbalzi, di cui 7! offensivi), Siberna (12 punti e 5! recuperi), Brambilla (7 punti e 8! rimbalzi) e ultimo, ma non certo per importanza, Dagnello, al terzo ventello consecutivo.

L’avvio è ottimo, con Balanzoni e Siberna (4) che provano subito a scavare il solco sul 6-0 dopo neanche 2′ di gioco. Vicenza si ricompone e torna a contatto con A. Campiello e la tripla di Valesin, prima del fulmineo parziale lecchese di 10-0 in 2′: le triple di Siberna e Todeschini e i canestri di Balanzoni e Dagnello segnano il primo vantaggio in doppia cifra (16-5 a 5’36”). Valesin fa tutto da solo (8 punti) e Vicenza prova a contenere la furia della GIMAR (21-11 a 2’55”), ma Lecco è presente e Dagnello chiude la prima frazione sul 26-17. All’inizio del quarto Siberna colpisce ancora dall’arco, imitato però da Boaro che porta gli ospiti vicini come mai lo erano stati, tranne all’inizio: 30-24 a 8’24”. E’ solo un fuoco di paglia perché Lecco piazza un parziale di 13-2, aperto dai 4 punti di Balanzoni e chiuso dai 7 di Dagnello, che segna il massimo vantaggio: 43-28 a 4’35”. Vicenza rende meno amaro il passivo dalla lunetta con Nobile, U. Campiello e Valesin: 47-38 all’intervallo.

Nel secondo tempo, il parziale aperto di 6-0 per i biancorossi si allunga a 16-0, con la “bomba” del solito Valesin (20 punti totali) che opera il primo sorpasso della gara dopo 2’20” del terzo periodo (47-48) che tramortisce Lecco. Gli uomini di coach Meneguzzo, però, tornano subito avanti con Todeschini, prima di una serie di sorpassi, controsorpasso e mini-vantaggi lunga 7′: massimo vantaggio lecchese a 4’24” con Siberna (53-50), veneto a 1’19” con Campiello (53-55). La tripla di Dagnello a 20” consegna il minimo vantaggio a Lecco a fine periodo: 58-57. La prima metà dell’ultima frazione di gara vede percentuali bassissime, con la sfida che prosegue punto a punto: 63-63 a 5’10”. Poi, i 4 punti dell’ottimo Brambilla (7 consecutivi) e la sospensione di Todeschini spezzano l’equilibrio: 69-65 a 2′ dalla fine. Il timeout chiamato da coach Magagnoli non sortisce l’effetto sperato: A. Campiello perde palla e Todeschini punisce dalla lunga distanza, chiudendo di fatto il match (72-65 a 1’20”). Altri 7 punti dello scatenato Dagnello (4/4 dalla lunetta e tripla) fissano il risultato sul 79-67.

 

Dopo la pausa per le festività pasquali, si ritorna in campo domenica 3 aprile al PalaFabris di Padova (via Ponticello 4): BROETTO COSTRUZIONI Padova (24 punti)-GIMAR Basket Lecco.

Gli avversari di domenica: BANCA POPOLARE Vicenza

home

Dopo l’accesso matematico ai playoff, domenica torniamo al “Bione” per la sfida d’alta classifica contro Vicenza. I veneti di coach Magagnoli, sesti in classifica a quota 30 punti (due in meno di noi), stanno attraversando un buon momento come testimoniano le quattro vittorie nelle ultime cinque gare. Discreti in attacco con 70,2 punti segnati a partita (49% da due, 33% da tre e 72% dalla lunetta), i biancorossi difendono molto bene, concedendo agli avversari solo 68 punti a gara. Sotto canestro, vinciamo la sfida a rimbalzo con 37 carambole catturate a partita contro le 35,7 di Vicenza.

Per quanto riguarda le statistiche individuali, il quintetto base è composto dal giovane playmaker classe ’97 Pasqualin (8,6 punti,4 rimbalzi e 2,4 assist a partita), dalla guardia Valesin (miglior marcatore della squadra con 13,4 punti, uniti a 3,1 rimbalzi e 2,6 assist), dall’ala piccola Stefanini (7,2 punti e 3,9 rimbalzi), dall’ala grande Andrea Campiello (12,6 punti e 5,3 rimbalzi) e dal pivot Nobile (secondo miglior rimbalzista del girone con 10,1 carambole a partita oltre a 13 punti a partita con 60% da due). Offrono un ottimo apporto anche i playmaker Benassi (5 punti e 1,6 assist in 17′) e Boaro (4,3 punti e 1,9 assist in 23′) e l’ala-pivot Umberto Campiello (9,2 punti e 4,4 rimbalzi in 21′). Completano il roster i giovani Sinicato (ala piccola del ’96) e Mezzalira (playmaker del ’99).

All’andata finì 72-69 per i veneti con 19 punti di Nobile e 23 di Siberna.

 

Appuntamento a domenica alle 18 al “Bione”: GIMAR Basket Lecco-BANCA POPOLARE Vicenza.

Under 16 – 7^ di ritorno: AS Lesmo 2004 – Basket Lecco 54-51

12841279_859242537519418_5611788064820606037_o

Svanisce, ancora una volta nel finale, l’impresa di espugnare il bunker della palestra di Lesmo. I ragazzi del gruppo U16 Basket Lecco hanno condotto per oltre due quarti e mezzo (dal 14-15 del minuto 11 al 51-50 del minuto 38), e a tratti con grande autorità, contro una delle squadre più organizzate e tenaci del girone e contro cui all’andata avevano preso una dura lezione (57-72 il finale ma sul -30 a fine terzo periodo).

La partenza contro i gialli di casa è in equilibrio, da una parte il talento Gatti si impadronisce subito della partita e dall’altra i lecchesi trovano buone soluzioni, ma la palla non entra nell’anello (7-2 al minuto 4). Lesmo con la tripla arriva sul 10-4 e la carestia offensiva lecchese non si modifica fino al finire di primo periodo (14-9). Con il cambio di frazione, ecco che Colosimo finalmente suona la carica e sorpassa (14-15) con conclusioni ogni volta diverse (arresto e tiro, in tap-in, in corsa dal contropiede e da oltre l’arco che gli fruttano 11 punti nel quarto) e si arriva fino al time-out di coach Fumagalli sul 17-20. Da qui la gara va fino all’intervallo in equilibrio (27-30) con la bomba di Valsecchi e i numerosi tiri liberi monzesi (8 segnati nei secondi dieci minuti).

Dopo la pausa lunga, gli ospiti vanno al ferro con Marchesi e Cappello (28-34) e costringono i padroni di casa a rifugiarsi nella zona 1-3-1 che, visti le dimensioni del campo e il risultato finale, ha pesato e non poco. Ghirlandi e compagni attaccano con pazienza i pochi spazi aperti e ottengono molti viaggi in lunettta anche dopo rimbalzi offensivi, tanto che riescono, soprattutto con la testa, a stare in partita e a concedere poco all’attacco lesmese un po’ imbarazzato fino al pareggio di fine terzo quarto (41-41). Nell’ultimo periodo la gara non cambia, Lecco lavora bene soprattutto a rimbalzo d’attacco, ma fatica a correre in contropiede, e Lesmo cavalca Panella. Dopo il “ciuff” di Perillo dalla media è Gatti a pareggiare con la tripla (47-47 al minuto 36), ma da qui alla fine sono gli errori a farla da padrone: in queste situazioni chi ne fa meno sicuramente vince. Marchisio e compagni ancora ringraziano per un paio di perse sanguinose e altrettanti “airball” lecchesi, peraltro suguiti a tiri ottimamente presi, che permettono ancora a Gatti di andare in lunetta (2 su 2) e a Sironi e Borghesi di chiudere la gara, ma solo dopo la seconda e ultima tripla di Colosimo.

Campionato Under 16 Elite – 7^ giornata di ritorno
AS Lesmo 2004 – Basket Lecco 54-51 (27-30)

Lesmo: Borghesi 1, Panella 7, Lerco 3, Deserti 3, Savelli, Marchisio (K) 9, Perego 3, Gatti 21, Ravasio ne, Ricci, Sironi 5, Cantù 2. All. Fumagalli-Perego
Lecco: Valsecchi 3, Perillo 2, Castagna, Colombo, Cappello 4, Ghirlandi (K) 3, Lomasto 3, Molgora 2, Marchesi 14, Cianci, Colosimo 20, Goretti ne. All. Monti-Riva

Parziali dei quarti: 14-9, 13-21; 14-11, 13-10
Note:
TL -> LE: 15/30 – BL: 12/15
FF -> LE: 22 – BL: 26
T3 -> LE: 2 (Gatti e Sidoni) – BL: 3 (2 Colosimo e 1 Valsecchi)

Arbitro: Basile

Prossimo turno: domenica 20 marzo alle ore 18:00 presso il CS Mons. Ronchi di Saronno (VA), si gioca l’ottava gara di ritorno contro Robur Saronno.

VIVIGAS Alto Sebino-GIMAR Basket Lecco 55-53

12805937_10208517881645516_5913333050934562177_n

Dopo sette vittorie consecutive, priva di Mascherpa e Piunti tenuti a riposo perché acciaccati, la GIMAR cade a Costa Volpino 55-53, ma festeggia l’accesso ai playoff con ben cinque giornate d’anticipo (decisiva la sconfitta interna di Desio contro Udine). Una gara dalle percentuali bassissime (30% dal campo) che ci ha visto, però, prevalere nettamente a rimbalzo contro una delle squadre più forti sotto canestro (48-34). Alla resa dei conti ha pesato la sproporzione nei tiri liberi a disposizione: 31-8 a favore dei bergamaschi. Non mancano,comunque, le note positive. A partire dal record stagionale di Dagnello (29 punti) e dal numero di lecchesi doc presenti nel roster, ben sei, di cui tre under classe ’98 (Monte, Riva e Albenga).

L’avvio è choc, con la VIVIGAS che scappa sul 7-0 con Rugolo, Belloni e Squeo. Lecco non molla e grazie agli otto punti di Dagnello e al canestro di Balanzoni opera il sorpasso alla metà del primo quarto sull’8-10. Dall’altra parte, però, Rugolo è implacabile e i padroni di casa tornano sul +7 a 3’26”: 17-10. Per quasi 3′ gli attacchi si bloccano, fino al botta e risposta tra Squeo e Siberna che significa 19-12 alla prima sirena. Nel secondo periodo le percentuali si abbassano ancora di più. Lecco per quasi 3′ non segna, fino alla tripla del giovane Monte che vale il -5 (22-17) a 7′ dall’intervallo. Costa Volpino reagisce subito con Zampolli, Belloni e Pilotti e trova la doppia cifra di vantaggio a 3’28” (29-19). Lecco, a secco da più di 2′, trova il parziale di 5-0, firmato da Balanzoni e dalla tripla del solito Dagnello, che dimezza lo svantaggio (29-24 a 2′). Il 2/4 ai liberi di Belloni fissa il risultato sul 31-24 alla sirena di metà partita.

Il secondo tempo si apre coi canestri di Brambilla, Balanzoni e Dagnello che riportano Lecco a contatto sul 33-32 a 6’30”. La Vivigas, però, risponde subito con Belloni e Rugolo, prima della sospensione di Todeschini che vale il 37-34 a 4′. Il risultato non si schioda per quasi 3′, quando Dagnello scocca la tripla del pareggio a 1’20”. Belloni e Zampolli dalla lunetta riportano sopra Costa Volpino a 10′ dalla fine (40-37). Nell’ultimo quarto la VIVIGAS parte forte, trascinata dagli esperti Rugolo e Pilotti, e a metà quarto è di nuovo sul +9 (50-41). La GIMAR, però, non ci sta, e col parziale di 9-2 si rifà sotto (52-50 a 2’23”). Poi, il festival degli errori, in mezzo alla precisione di Rugolo e Freri dalla lunetta (54-53 a 23”). Zampolli perde palla,Siberna lo imita e Coltro fa 1/2 dall lunetta. L’ultimo possesso è per i blucelesti, ma Todeschini non scuote la retina. Finisce 55-53.

Appuntamento a domenica alle 18 al “Bione”: GIMAR Basket Lecco-BANCA POPOLARE Vicenza