GIMAR Basket Lecco-BANCA POPOLARE Vicenza 79-67

1918091_10208717401553389_2390249371915923783_n

Il modo migliore per festeggiare insieme ai tifosi il raggiungimento dei playoff per la seconda stagione consecutiva. La GIMAR, ancora priva di Mascherpa e Piunti, sfodera una grande prestazione contro Vicenza, battendola 79-67, e va a riprendersi il quarto posto in coabitazione con Urania e Crema (34) punti. Grazie all’ottava vittoria in undici partite, Lecco evita sicuramente l’ottavo posto e (quasi) il settimo, grazie agli scontri diretti favorevoli proprio con Vicenza. Resta aperta la lotta per il quarto e quinto posto con Urania (avversaria al “Bione” il 10 aprile) e Crema (scontri diretti a favore). Senza le due già citate bocche da fuoco, i protagonisti diventano Todeschini (15 punti e 9! assist), Balanzoni (19 punti e 10 rimbalzi, di cui 7! offensivi), Siberna (12 punti e 5! recuperi), Brambilla (7 punti e 8! rimbalzi) e ultimo, ma non certo per importanza, Dagnello, al terzo ventello consecutivo.

L’avvio è ottimo, con Balanzoni e Siberna (4) che provano subito a scavare il solco sul 6-0 dopo neanche 2′ di gioco. Vicenza si ricompone e torna a contatto con A. Campiello e la tripla di Valesin, prima del fulmineo parziale lecchese di 10-0 in 2′: le triple di Siberna e Todeschini e i canestri di Balanzoni e Dagnello segnano il primo vantaggio in doppia cifra (16-5 a 5’36”). Valesin fa tutto da solo (8 punti) e Vicenza prova a contenere la furia della GIMAR (21-11 a 2’55”), ma Lecco è presente e Dagnello chiude la prima frazione sul 26-17. All’inizio del quarto Siberna colpisce ancora dall’arco, imitato però da Boaro che porta gli ospiti vicini come mai lo erano stati, tranne all’inizio: 30-24 a 8’24”. E’ solo un fuoco di paglia perché Lecco piazza un parziale di 13-2, aperto dai 4 punti di Balanzoni e chiuso dai 7 di Dagnello, che segna il massimo vantaggio: 43-28 a 4’35”. Vicenza rende meno amaro il passivo dalla lunetta con Nobile, U. Campiello e Valesin: 47-38 all’intervallo.

Nel secondo tempo, il parziale aperto di 6-0 per i biancorossi si allunga a 16-0, con la “bomba” del solito Valesin (20 punti totali) che opera il primo sorpasso della gara dopo 2’20” del terzo periodo (47-48) che tramortisce Lecco. Gli uomini di coach Meneguzzo, però, tornano subito avanti con Todeschini, prima di una serie di sorpassi, controsorpasso e mini-vantaggi lunga 7′: massimo vantaggio lecchese a 4’24” con Siberna (53-50), veneto a 1’19” con Campiello (53-55). La tripla di Dagnello a 20” consegna il minimo vantaggio a Lecco a fine periodo: 58-57. La prima metà dell’ultima frazione di gara vede percentuali bassissime, con la sfida che prosegue punto a punto: 63-63 a 5’10”. Poi, i 4 punti dell’ottimo Brambilla (7 consecutivi) e la sospensione di Todeschini spezzano l’equilibrio: 69-65 a 2′ dalla fine. Il timeout chiamato da coach Magagnoli non sortisce l’effetto sperato: A. Campiello perde palla e Todeschini punisce dalla lunga distanza, chiudendo di fatto il match (72-65 a 1’20”). Altri 7 punti dello scatenato Dagnello (4/4 dalla lunetta e tripla) fissano il risultato sul 79-67.

 

Dopo la pausa per le festività pasquali, si ritorna in campo domenica 3 aprile al PalaFabris di Padova (via Ponticello 4): BROETTO COSTRUZIONI Padova (24 punti)-GIMAR Basket Lecco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...