GIMAR Basket Lecco-BROETTO Virtus Padova 80-57

schermata-2016-11-28-alle-12-45-27Una GIMAR da sballo! La miglior partita della stagione porta in dote la terza vittoria consecutiva per i nostri ragazzi. Una vittoria importante, sia per il modo in cui è stata ottenuta (ottimi sia in difesa che in attacco), sia per l’avversario battuto, Padova, una delle pretendenti alla prima parte della classifica. Un dominio pressoché assoluto, dal primo al quarantesimo, con vantaggi in doppia cifra praticamente per tutta la gara. Top scorer Balanzoni con 23 punti (71% da due, e 7 falli subiti), assist-man da dieci (anzi, dodici) e lode Todeschini con 12 passaggi smarcanti oltre a 10 punti segnati, Quartieri e Peroni in doppia cifra con, rispettivamente, 13 e 10 punti. Si vola a quota 12 punti in classifica, in coppia con Faenza, ancora a due lunghezze dal quintetto di testa composto da Orzinuovi, Bergamo, Cento, Piacenza e Crema.

Dalla tripla di Urbani del 7-4 dopo 3′ il vantaggio rimane sempre saldo nelle nostre mani. Vantaggio che tocca la doppia cifra sul 14-4 a metà del primo periodo coi due liberi di Balanzoni, e si dilata fino al +17 con la schiacciata dello stesso pivot a 1’30” dalla prima sirena. Si va al primo riposo sul 25-12 e Balanzoni ne ha già messi nel cesto 13. Nel secondo periodo le distanze rimangono pressoché invariate. La tripla di Lazzaro porta Padova sul -10 dopo 3′. Spera e Quartieri rispondono presente e si torna sul +17 a 4′ dall’intervallo lungo (36-19). Così, alla seconda sirena il tabellone dice 42-27.

Nel secondo tempo Padova parte forte: 5-0 firmato Canelo (top scorer con 28 punti) e -10 in 1’15”. Ma l’illusione dura poco: Balanzoni, Quartieri, Todeschini e Siberna piazzano il 10-0 che vale il 52-32 dopo poco meno di 4′. Si vive di parziali e contro-parziali e Padova risponde per le rime, con le triple di Stojkov e Canelo che fanno da contorno al 10-0 a 3′ dalla terza sirena: 52-42. Il solito Canelo firma il 57-48 appena prima dell’ultimo mini-riposo. L’ultimo quarto si apre con le schiacciate di Spera e Balanzoni e prosegue su un unico binario. La tripla di Peroni a 3’42” vale il +16 (64-48) e l’arresto e tiro di Todeschini il +20. Padova non segna fino al 2/2 dalla lunetta di Lazzaro, ma la partita ormai non ha più nulla da dire. La tripla di Fumagalli segna addirittura il +30 (80-50), e solo i liberi rendono meno amara la sconfitta di Padova. Finisce 80-57.

Prossimo appuntamento ancora in casa, contro Bmr Basket Reggio Emilia (8 punti). Vi aspettiamo per un’altra serata di tifo!

AVANTI COSì RAGAZZI!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...