Accademia Pirates Su Stentu Sestu-GIMAR Basket Lecco 69-77

img_7038

Serviva una reazione dopo la sconfitta di Desio e così è stato. I ragazzi tornano dalla Sardegna con due punti sudatissimi, ma di capitale importanza. Dopo un primo tempo senza particolari preoccupazioni, nella ripresa, specie nell’ultimo periodo (22-15), si è spenta la luce in attacco, ma per la rimonta di Sestu era ormai troppo tardi. Ottimo il duo Balanzoni-Spera (16+11 per il primo e 14+7 per il secondo), oltre a Quartieri (16 punti e 5 assist), decisivo nelle battute finali. Da segnalare anche la buona prestazione di Brambilla, autore di 9 punti (4/4 dal campo) in 14′.

Dopo nemmeno 4′ siamo già avanti 11-0 grazie a Balanzoni, Quartieri, Peroni (5) e Urbani. Sestu risale fino a -6, ma Balanzoni e un tecnico di squadra a favore ci portano sul 14-5 a 6’44”. Il 2/2 ai liberi di Trionfo e il “gioco da tre” di Laguzzi permettono ai sardi di rimanere in scia: 10-14 a 3′ dalla prima sirena. La tripla di Nicola e il canestro di Villani accorciano ancor di più lo svantaggio per i padroni di casa, così il primo quarto si chiude sul 17-19. Fino a metà del secondo periodo la partita è aperta (25-29). I 5 punti di Brambilla in 1′ segnano il +12, che diventa +15 all’intervallo lungo con ancora la nostra ala protagonista, insieme a Spera (30-45).

Il secondo tempo si apre con un mini-parziale di 5-0 per i sardi, ma Brambilla e una schiacciata con fallo subito da Balanzoni ci riportano a distanza di sicurezza (35-50 dopo poco più di 1′). Lo stesso pivot lotta come un leone sotto canestro e infila altri 4 punti, prima che Quartieri, dalla lunetta, segni il 39-56 di metà terzo quarto. Balanzoni va a inchiodare l’ennesima schiacciata della partita per il 41-60 a meno di 3′ dall’ultimo mini intervallo, mentre Nicola e Trionfo accorciano sul 47-62 a 10′ dalla fine. L’ultimo quarto parte bene, con Spera a colpire subito, ma poi arriva il blackout che ci fa soffrire quasi fino all’ultimo. Prima il 7-0 sardo che vale il 54-64, poi addirittura il 61-67 con Graviano a riaprire tutto a 2′ dalla fine. A sbrogliare la situazione, allora, ci pensa Quartieri, mentre Balanzoni sbaglia i liberi della sicurezza. Così, c’è da soffrire ancora quando Graviano fa canestro e subisce fallo: 64-69 a 54”. Ai liberi Quartieri non trema, e con un 4/4 congela il risultato. Todeschini e Spera lo imitano: finisce 69-77.

Prossimo appuntamento domenica alle 18 al “Bione” contro la Rekico Faenza: GIMAR Basket Lecco-REKICO Faenza

FORZA RAGAZZI!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...