HIKKADUWA Urania Milano-GIMAR Basket Lecco 77-71

16999221_1377657852292384_144778538868274023_n

Non sono bastati un primo tempo da stropicciarsi gli occhi (20-34) e un’ottima serata al tiro da tre punti (12/22). A essere fatali sono stati i due quarti centrali, con un complessivo 39-19 per Urania che ci ha fatto perdere certezze in attacco e lucidità nel finale, quando sul 67-67 le sorti di una partita dalle mille facce sembravano cambiare di nuovo. Inoltre, non va sottovalutato il computo dei liberi assegnati (24 a 12). Complici le vittorie di Cento e Faenza, torniamo sesti in classifica a 6 punti dal quarto posto e a 2 dal quinto, mentre il vantaggio sulle none in classifica resta invariato (+8).

L’avvio è super: 8-18 dopo 4’35” sul canestro di un ispirato Quartieri, che diventa 13-26 sulla seconda tripla di serata di Spera a 3′ dalla prima sirena. Il 2/2 dalla lunetta di Peroni e De Paoli da sotto fissano il 20-34 a fine primo quarto. Nel secondo periodo la luce in attacco si spegne e Urania può recuperare velocemente: 34-34 dopo appena 4′ sul canestro di Paleari e 39-34 grazie ai 4 punti di Tortù. Il gioco da tre di De Paoli chiude il parziale milanese di 19-0 dopo 6′ e ci fa respirare. Le triple di Siberna e Brambilla, inframezzate dal canestro di Balanzoni segnano il parziale di 11-0 che ci riporta sul +6 a 30” dall’intervallo. Ma Paleari dà la scossa proprio allo scadere, coi due liberi che fissano il 41-44 al 20′ e aprono un nuovo parzialone.

Che si chiude a metà terzo periodo, il peggiore dal punto di vista realizzativo (soli 8 punti segnati): 15-0 e +9 Urania (54-45), trascinata da Motta e Tortù. Peroni e Motta si sfidano dall’arco, ma è Fumagalli a riportarci a -4 a 1′ dalla terza sirena. Bartoli non trema dalla lunetta e fa 2/2 per il 59-53 al 30′. Due “bombe”siderali di Quartieri (top scorer con 18 punti) sembrano poter portare l’inerzia dalla nostra (61-59 dopo 1’30”), ma Urania (con Paleari fuori per 5 falli) “scappa” sul +6 grazie a un super Tortù (18 punti). Fumagalli (4) e Spera impattano sul 67-67 a metà periodo, ma la lucidità viene a mancare e i padroni di casa tornano sul +6 a 2’30” dalla fine e il protagonista è sempre Tortù. Non basta un antisportivo fischiato a Motta, perché Peroni perde palla sul 73-71 e svaniscono i sogni di rimonta. Finisce 77-71, punteggio identico a quello dell’andata a parti invertite.

Il prossimo week-end il campionato si ferma per la Final Eight di Coppa Italia, quindi ci rivediamo domenica 12 marzo alle 18 al “Bione” per la gara contro il fanalino di coda Iseo (10 punti).

SEMPRE FORZA LECCO!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...