A Crema per allungare la striscia di vittorie in trasferta e correre verso i playoff

Obiettivo: allungare a quattro la striscia di vittorie consecutive e proseguire la corsa verso i playoff. Non sarà facile domani (ore 18, in diretta streaming sul canale YouTube della Lega Nazionale Pallacanestro) al PalaCremonesi di Crema per i ragazzi, ma tornare a strappare il foglio rosa dopo due sconfitte consecutive diventa quanto mai fondamentale. Di fronte troveremo una squadra agguerrita, che dopo lo scalpo eccellente sul parquet di Urania Milano venderà cara la pelle per risalire le sabbie mobili della zona playout. Crema si trova infatti al terz’ultimo posto in classifica a quota 12 punti e a -8 dalla salvezza diretta.

I biancorossi segnano 71 punti a partita (contro i nostri 73) e ne incassano 79,1 (terza peggior difesa dopo Lugo e Ozzano). All’andata finì 85-84 grazie a un canestro a fil di sirena di Roberto Marinello, ma quella di domani sarà tutta un’altra storia. Innanzitutto perché Crema, al pari nostro, ha cambiato guida tecnica, passando da coach Paolo Lepore a coach Luigi Garelli. Anche a livello di roster i rosanero sono cambiati: partiti la guardia Sorrentino e i lunghi Biordi e Pedrazzani, da Cecina è arrivato il playmaker Francesco Forti, da Chieti il pivot Paolo Rotondo e da Domodossola il pivot Manuel Di Meco (‘95) che esordirà proprio domani contro di noi.

Il punto fermo dei cremaschi è il play Luca Montanari (’92, 16,1 punti, 4,4 rimbalzi e 5,3 assist), a fianco del quale si alternano sul perimetro con ampi minutaggi la guardia Mattia Norcino (’93, 11,2 punti), la guardia Lorenzo Brighi (7,6 punti e 5,6 rimbalzi), la guardia Luca Toniato (’98, 7,8 punti e 5,2 rimbalzi) e il neo acquisto Forti (’94, 3,3 punti in 3 gare). Sotto le plance ecco Rotondo (’89, 7,5 punti, 5,5 rimbalzi e 3 assist in 3 gare), supportato dalle ali Emmanuel Enihe (’98, 7,4 punti e 5,9 rimbalzi) e Marco Legnini (’98, 9,9 punti e 4,5 rimbalzi).

Completano il roster gli under Jacopo Gianninoni (play classe ’99, 3,9 punti in 15′), Matteo Bissi (play classe ’99) e Davide Benzi (guardia/ala classe ’01).