Gimar, terza vittoria esterna di fila: Palermo espugnata 83-86

Tanta sofferenza nel finale, ma a Palermo arriva la terza vittoria consecutiva in trasferta che vale il quarto posto in solitaria: 83-86. Nonostante gli oltre 80 punti incassati (29 solo nel quarto periodo) e la defezione dell’ultim’ora di Maccaferri, i ragazzi costruiscono il successo nei due quarti centrali (32-51) e mantengono la lucidità giusta per evitare il rientro del Green Basket nelle battute conclusive.

Ancora una volta è un monumentale Balanzoni a dominare nel pitturato  (25punti e 12 rimbalzi). Mentre sul perimetro sono decisive le triple di Fabi (6/10 e 23 punti totali) e la fisicità di Cacace (18 punti, 10 rimbalzi e 6 assist). Buoni 18′ per capitan Quartieri (8 punti e 5 rimbalzi) dopo il rientro di settimana scorsa.

La cronaca. I padroni di casa partono subito forte con la tripla e fallo di Venturelli, ma un parziale di 8-0 firmato da Balanzoni (10 punti nel primo quarto) e dalle triple di Cacace e Fabi ribalta il risultato: 4-8 al 2′. Strotz e Cecchetti (4 punti), però, rispondono subito e Palermo torna davanti, fino a toccare il +7 (19-12 a 4′ dalla prima sirena). Riva accorcia sul 22-18 al primo mini-intervallo.

In avvio di secondo periodo arriva il sorpasso, grazie ai 5 punti Quartieri e al 2/2 dalla lunetta di Fabi: 22-25 al 2′. Cecchetti e Andrea Lombardo operano il controsorpasso, ma Riva risponde con la bomba del 26-28 a metà quarto e Venturelli pareggia subito. Fabi colpisce dall’arco e i ragazzi da qui in avanti non abbandoneranno mai il vantaggio. Una penetrazione di Costa ci regala il +5 a 2′ dall’intervallo (33-38), ma ci vuole un’altra tripla di Fabi per tenere a distanza Palermo: 37-41 all’intervallo.

Nella terza frazione di gara arriva lo strappo che si rivelerà decisivo (17-28 il parziale). Il primo vantaggio in doppia cifra arriva al 3′, dopo il fallo tecnico fischiato contro la panchina di casa: 40-50. Balanzoni fa +13 dopo un minuto e si ripete a metà periodo sul 45-58 con il secondo gioco da tre della sua super serata. Venturelli prova a tenere a galla i suoi, ma Quartieri e Cacace non sbagliano da tre punti e voliamo sul 52-66 a 1’30” dalla terza sirena. Vantaggio che sale sul 54-69 al 30′ grazie al 2/2 dalla lunetta dello stesso Cacace.

L’ultimo quarto si apre col parziale palermitano di 5-0, firmato da una tripla di Gullo e da un canestro di Andrea Lombardo. Fabi è sempre caldo dalla lunga distanza, ma Montanari (5 punti) e ancora Lombardo (2/2 ai liberi) portano Palermo sul 66-72 a 6′ dalla fine. Un immenso Fabi segna un’altra tripla fondamentale e serve a Balanzoni l’assist che vale il 66-77. Venturelli e Montanari non mollano e a 3′ dalla fine il vantaggio dei ragazzi è ancora rassicurante: 71-81. Strotz (5 punti), Andrea Lombardo e Venturelli confezionano il -2 in 2′: 80-82. Cacace, però, non trema dalla lunetta (10/13 complessivo) e chiude la gara sul 83-86 dopo il gioco da tre di Cecchetti.